ANIMALI D’AFFEZIONE SUI BUS, APPROVATA LEGGE M5S. SERVIZIO PUBBLICO MIGLIORE CON NORMA DI CIVILTA' ++ (di Irene Galletti: https://goo.gl/vukxo6) È passata all’unanimità in Consiglio regionale la nostra proposta di legge per l’accesso degli animali d’affezione sugli autobus del servizio pubblico toscano. Entro marzo 2018 dovranno essere armonizzati tutti i regolamenti dei gestori TPL operanti in Toscana per garantire un’omogeneità di trattamento oggi assente tra i territori. Siamo felici dell’unanimità del voto su questa piccola legge di civiltà e buon senso. Ci voleva il Movimento 5 Stelle per presentarla e raccogliere il primo voto unanime su una proposta di legge di questa consiliatura. Ennesima dimostrazione di quanto siamo una forza di governo capace di migliorare la legislazione e quindi la vita dei cittadini toscani. I cittadini potranno finalmente portare sui bus il proprio animale d’affezione secondo poche regole emerse dal lavoro di commissione: i cani dovranno essere tenuti al guinzaglio e con la museruola o in alternativa, come gli altri animali d’affezione, in trasportino o gabbiette. Saranno i padroni ad assicurare che gli animali non sporchino la vettura e non disturbino gli altri passeggeri dell’autobus. Né più né meno di quanto già fanno in strada. Link di approfondimento: http://www.movimento5stelletoscana.it/animali-daffezione-sui-bus-passa-aula-legge-m5s-servizio-pubblico-migliore-norma-civilta/

Pubblicato da Movimento 5 Stelle Toscana su mercoledì 12 luglio 2017

È passata all’unanimità in Consiglio regionale la nostra proposta di legge per l’accesso degli animali d’affezione sugli autobus del servizio pubblico toscano. Entro marzo 2018 dovranno essere armonizzati tutti i regolamenti dei gestori TPL operanti in Toscana per garantire un’omogeneità di trattamento oggi assente tra i territori.

Siamo felici dell’unanimità del voto su questa piccola legge di civiltà e buon senso. Ci voleva il Movimento 5 Stelle per presentarla e raccogliere il primo voto unanime su una proposta di legge di questa consiliatura. Ennesima dimostrazione di quanto siamo una forza di governo capace di migliorare la legislazione e quindi la vita dei cittadini toscani.

I cittadini potranno finalmente portare sui bus il proprio animale d’affezione secondo poche regole emerse dal lavoro di commissione: i cani dovranno essere tenuti al guinzaglio e con la museruola o in alternativa, come gli altri animali d’affezione, in trasportino o gabbiette. Saranno i padroni ad assicurare che gli animali non sporchino la vettura e non disturbino gli altri passeggeri dell’autobus. Né più né meno di quanto già fanno in strada.

IRENE GALLETTI