Crisi Vodafone, Galletti (M5S):”Mozione in Regione per garantire la continuità occupazionale”

95

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Irene Galletti, ha espresso la propria solidarietà nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori del call center Vodafone di Pisa e ha annunciato una mozione per chiedere l’intervento della Regione Toscana ai tavoli di concertazione. La priorità per Galletti è quella di evitare i 97 licenziamenti previsti, che coinvolgono principalmente donne lavoratrici di età compresa tra i 40 e i 50 anni.

“Secondo fonti sindacali, le procedure di licenziamento sono state avviate e nei prossimi 45 giorni si aprirà un tavolo di lavoro per trovare una soluzione negoziata della vertenza. In caso di mancato accordo, sarà convocato il tavolo di crisi ministeriale, che avrà altri trenta giorni di tempo. La Regione Toscana deve fare la sua parte per trovare soluzioni sostenibili e condivise con tutte le parti coinvolte.”

“L’azienda ha confermato la necessità di avviare una profonda trasformazione e modernizzazione del proprio modello operativo. In questo processo, la Regione Toscana può giocare un ruolo importante, offrendo le competenze dei propri uffici regionali nella gestione delle crisi aziendali, forme di sostegno al reddito e percorsi di riqualificazione e reinserimento operativo nell’ottica di un eventuale processo di riconversione dell’azienda.

“La mozione ha lo scopo di portare la discussione in Consiglio Regionale, dove tutte le forze politiche potranno offrire il proprio contributo per trovare soluzioni a lungo termine al fine di garantire la continuità occupazionale e il benessere delle lavoratrici e dei lavoratori.” Così Irene Galletti, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle in Toscana.