OPERATORI OSPEDALIERI SOPPERISCONO A POLITICA ASSENTE. CASE POPOLARI FATISCENTI PER COLPA DELLA REGIONE

194

Portoferraio 28 agosto 2015. Il Movimento 5 Stelle torna all’Isola d’Elba per il secondo sopralluogo. I consiglieri regionali M5S Andrea Quartini e Enrico Cantone hanno visitato il Presidio Ospedaliero di Portoferraio e le “Case minime” come vengono chiamate nell’isola gli edifici di edilizia popolare.

“Se a Cisanello abbiamo trovato l’acqua, qui si naviga a vista. Il servizio si regge anche qui  – sostiene Quartini – sullo straordinario lavoro degli operatori e dirigenti sanitari, che operano in una struttura erroneamente definita “Presidio di prossimità” che dovrebbe essere valorizzata ad Ospedale di Base. Basti pensare che il Pronto Soccorso ha gestito 500 accessi in più rispetto a Piombino nonostante la notevole differenza di personale. Qui – prosegue il consigliere Cinque Stelle – si arriva ad assicurare il servizio a punte di 250mila utenti, durante la stagione estiva, e assistiamo al paradosso di investimenti deliberati ma non spesi per incredibili burocrazie”.

“Torno all’Elba dopo la mia prima visita del 13 e 14 agosto –aggiunge Enrico Cantone – e a breve sarò nuovamente qui con un altro consigliere regionale Cinque Stelle, perché vogliamo raccogliere tutte le istanze del territorio e farcene portavoce in Consiglio Regionale. Quest’isola è stata abbandonata dalla politica –  prosegue il consigliere M5S – e noi facciamo quello che abbiamo detto in campagna elettorale: saremo strumento al servizio degli elbani per ottenere le risposte che finora altri non sono riusciti a fornire. Tra queste anche quelle delle Case Minime – conclude Cantone – che si presentano in condizioni vergognose per la mancata manutenzione degli immobili destinati a residenza pubblica popolare. Mancata manutenzione interamente dovuta all’assenza di fondi erogati dalla Regione Toscana a CASALP, come più volte denunciato anche dall’assessora al sociale di Livorno Ina Dhimgjini”.

Alle 15:30 la delegazione saluterà il sindaco di Portoferraio e terrà un incontro in sala consiliare con comitati, associazioni e cittadini elbani.