"QUESTA VOLTA MI HANNO FATTO PROPRIO ARRABBIARE! Due anni per nominare il garante per l'infanzia, ciononostante il PD riesce a presentare figure inadeguate, utili solo per gestire conflitti interni al partito." Link al Comunicato: https://goo.gl/m12fBd *** Se ritieni di essere idoneo a ricoprire questo ruolo inviaci il tuo curriculum, da sempre noi del MoVimento 5 Stelle rifiutiamo la lottizzazione delle nomine e potremmo sostenere la tua candidatura. Qui le info per contattare il Consigliere regionale Gabriele Bianchi: http://www.movimento5stelletoscana.it/chi-siamo/consiglieri-regionali/gabriele-bianchi/ MASSIMA DIFFUSIONE!

Pubblicato da Movimento 5 Stelle Toscana su Mercoledì 18 ottobre 2017

Da due anni chiediamo che venga nominato il Garante per l’infanzia e l’adolescenza, figura statutaria per la cui assenza la Toscana è stata commissariata, unica regione insieme al Molise. Dopo tutto questo tempo siamo rimasti sconcertati oggi nel vedere che nella regione segnata dall’orrore del Forteto il PD voleva finire di confermare la propria scarsa attenzione per i minori con uno spettacolo ben poco edificante legato a tale nomina: due nomi invotabili, senza qualifiche specifiche, arrivati senza una chiamata pubblica, che hanno fatto pensare ad un modo per gestire con questa mossa il conflitto interno al partito nel comune di Massa. Un atteggiamento di cui si dovrebbero vergognare: si fanno giochetti di partito sulla tutela regionale ai minori toscani che aspettano da due anni la figura deputata per legge a tutelarli?

Bugliani si è presentato sponsorizzando una persona qualificata come “coadiutore di una tabaccheria” a Massa e Marras ha portato una ex assessora provinciale, sempre massese, tesserata PD, infilata nei CDA di alcune partecipate pubbliche poi rimasta senza poltrone dal 2013. Parliamo di due persone che per titoli ben poco hanno a che vedere col ruolo da ricoprire, dove era evidente che il coadiutore fosse solo un riempi lista.

Il Garante per l’infanzia e l’adolescenza deve per legge tutelare minori e adolescenti accogliendo le loro segnalazioni su violazioni dei loro diritti e portandole all’attenzione dell’autorità giudiziaria, deve verificare le attività dei servizi sociali – tema delicatissimo – e con che faccia il PD presenta per questo ruolo un tabaccaio, con tutto il rispetto per la categoria, e una ex-consigliera della Fondazione Toscana Spettacolo?

Almeno siamo riusciti ad ottenere il rinvio e il tempo di una chiamata pubblica, come quelle che facciamo da quando siamo qui dentro. Unico gruppo politico a non aver accettato la lottizzazione partitica delle poltrone pubbliche e ad aver sempre sostenuto i cittadini migliori, per competenza, che avevano inoltrato la propria candidatura spontanea per le varie nomine di spettanza regionale.

Fatevi avanti, esperti del terzo settore, legali con esperienza nella tutela dei minori, migliaia di giovani persone in difficoltà hanno bisogno di voi.

SCRIVETECI a m5s.comunicazione@consiglio.regione.toscana.it. Il bando pubblico è stato chiuso due anni fa, forse sarà riaperto ma nell’attesa (se avete i requisiti per questa nomina) potete intanto inoltrare a noi la vostra proposta di candidatura (scarica qui il modulo).

GABRIELE BIANCHI

3 Commenti

Comments are closed.