Guide turistiche, stop ai corsi di formazione rapidi della Regione Toscana. Approvato questa mattina in Seconda commissione un emendamento del M5S alla proposta di legge di modifica del Testo unico sul turismo. La revisione riguardava proprio la sospensione dei corsi di formazione e degli esami in essere in Toscana per l’abilitazione delle guide turistiche.

“L’atto – spiega il consigliere M5S Irene Galletti – specifica come lo stop agli esami debba avvenire anche per chi accede a questi direttamente sulla base dei titoli. Una precisazione che non lascia spazi a interpretazioni errate. La Toscana, a differenza di altre regioni, ha consentito per anni, tramite agenzie private, lo svolgersi di corsi di formazione basati su percorsi formativi provinciali. Sessioni – prosegue Galletti – che conferivano l’abilitazione nazionale di guida turistica a persone che risultavano prive della minima competenza e professionalità: una scorciatoia inaccettabile”.

Il Movimento 5 stelle da tempo si batteva per un cambiamento. Avevamo denunciato questo iter sbagliato già tre anni fa, in occasione dell’approvazione del Testo unico sul turismo. Ma nessuno – insiste Galletti – ci ha mai ascoltato. Solo adesso interviene la modifica che sospende i corsi. La delega della materia turistica al governo – conclude – sarà finalmente l’occasione per regolare il caos generato a livello regionale”.