Ritorno delle competenze sulla gestione dei rifiuti alle province, il commento del consigliere regionale Gabriele Bianchi: “Dalla Regione solo riduzione dei servizi su controllo e salvaguardia dell’ambiente”.

Anche il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gabriele Bianchi interviene in merito alla sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la norma della Giunta Rossi che trasferisce in capo alla Regione la competenza su autorizzazioni semplificate e funzioni sanzionatorie sul tema dei rifiuti.

“Anche la Consulta afferma Bianchi – riconosce gli scempi che sono stati fatti a livello normativo a seguito della sciagurata riforma Delrio sulle province. Da anni denunciamo in tutte le sedi le conseguenze nefaste di una presunta riforma che ha di fatto annullato buona parte delle attività di vigilanza ambientale sul territorio ed ha portato allo smantellamento di fatto della polizia provinciale. Sono così rimaste scoperte importanti funzioni di controllo e sorveglianza del territorio, che insieme alla cancellazione del Corpo della Forestale hanno comportato l’abbandono del territorio nelle mani di speculatori e persone senza scrupoli.

Solo il Movimento 5 Stelle – conclude Bianchi – si batte con forza e coraggio, dal livello nazionale sino a quello comunale, affinché l’ambiente venga salvaguardato e tutelato. Ne sono testimonianza anche i recenti provvedimenti del Ministro Costa contro l’emergenza plastica. L’auspicio è che questa nostra importante battaglia possa proseguire anche in futuro con rinnovato impegno”.

1 COMMENTO

Comments are closed.