Bene l’autonomia, ma occorre salvaguardare i principi costituzionalmente garantiti.

“Siamo d’accordo con la linea tracciata dal Governo nazionale per l’autonomia differenziata delle Regioni. L’unica nostra preoccupazione è che vi siano accelerazioni in merito. Occorre infatti procedere lentamente con ogni cautela del caso, al fine di salvaguardare non solo i principi garantiti dalla nostra Costituzione ma anche, ad esempio, i livelli essenziali di prestazione sociale.

Attenzione particolare anche a non depotenziare il sud d’Italia nei confronti del nord del nostro Paese. Bene che il Ministro Boccia, che ho incontrato recentemente a Firenze, voglia infine prevedere entro l’inverno un quadro di riforma per tutte le regioni italiane”.

Così il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gabriele Bianchi nel suo interevento oggi in Consiglio regionale durante il dibattito sulla Comunicazione della Giunta regionale n. 43 “In merito alla richiesta di autonomia differenziata avanzata al Governo dalla Regione Toscana e agli impegni dettati dal Consiglio regionale sul tema.