Voto unanime dell’Aula alla mozione d’iniziativa del Consigliere regionale pentastellato Gabriele Bianchi volta a tutelare le imprese della canapa industriale.

“La Giunta regionale si attiverà i in ogni sede, compresa la Conferenza Stato-regioni, affinché si tuteli la filiera della canapa industriale – afferma Bianchi – Lavoratori, imprenditori e commercianti hanno il diritto di vedere garantito il proprio futuro. Stiamo parlando di prodotti derivati industriali privi di efficacia drogante. Tutto nasce a seguito della recente sentenza della Corte di Cassazione, una novità che ha diffuso il timore che si mettano a rischio investimenti e posti di lavoro, così come rimarcato da importanti associazioni di categoria della Toscana. La richiesta che ci giunge da più parti è quella di arrivare rapidamente a una revisione normativa che distingua la canapa industriale dalla droga. Chiediamo che sia scongiurata quella che rischia di divenire una caccia alle streghe, con pregiudizi e conseguenze irreparabili per le numerose imprese della filiera.” Dal Movimento 5 Stelle arriva anche la sollecitazione alla Giunta regionale per far sì che venga avviato un dialogo politico propedeutico a un idoneo adeguamento normativo della legge 242/2016. Un’iniziativa mirata a sistematizzare il settore.