Cittadella dello sport a Cavriglia, il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Gabriele Bianchi interviene con un’interrogazione alla giunta in cui segna la strada auspicata dal 5 stelle.

“Vorrei sapere – spiega – se non sia il caso di limitare la cementificazione ai massimi livelli e preferire soluzioni che potrebbero maggiormente integrarsi con il paesaggio e rendere minimo il consumo di suolo”. Il tutto “Anche alla luce dei forti rilievi mossi da importanti associazioni ambientaliste tra cui Wwf e Lipu. Ma non solo. “Parliamo – continua Bianchi – di un progetto faraonico di 168 ettari. Domandiamo alla giunta a che punto sia la realizzazione del tutto e se sia stata valutata la possibilità da parte del Comune di Cavriglia di prevedere una concessione onerosa del territorio pubblico così che possa esserci un ritorno per la comunità locale, condizione molto importante a nostro avviso”.

Il Movimento 5 stelle valuterebbe positivamente urgenti iniziative dedicate alla verifica del disegno complessivo, “Soprattutto – insiste Bianchi – considerato il suo grande impatto ambientale” e domanda se non sia il caso di porre in essere “Convenzioni più stringenti nei confronti del soggetto attuatore per quanto riguarda programmazione e pianificazione dei progetti nell’area”.

L’interrogazione depositata in Regione sollecita infine l’ipotesi di “Vincolare – conclude Bianchi – la ricerca di risorse umane e operatori economici soprattutto nel territorio di Cavriglia e nelle zone limitrofe in modo da garantire posti di lavoro e fatturati alle aziende del posto”.

Cittadella dello sport di Cavriglia

Cittadella dello sport di Cavriglia, un progetto faraonico che può avere interessanti ricadute occupazionali per il territorio, ma che deve essere seguito con attenzione. Se mi concedete tre minuti del vostro tempo vi spiego perché. https://tinyurl.com/y4tj9cn9

Pubblicato da Gabriele Bianchi su Martedì 4 giugno 2019

1 COMMENTO

Comments are closed.