PRESIDIO HA FUNZIONATO: FAMIGLIA RESTA NELLA CASA PAGATA. ADESSO ANALIZZARE TUTTI I PIANI PEEP TOSCANI PER VERIFICARE RISPETTO PREZZO DI CONVENZIONE ++ (di Gabriele Bianchi, Andrea Quartini e Valerio Bencini: https://goo.gl/niZzWp) I cittadini hanno manifestato la loro solidarietà ad un abitante di Scandicci sottoposto al quinto tentativo di spossessamento dell’abitazione dove resiede con la propria famiglia. Questa non è una lotta a favore di un singolo ma per ristabilire la legalità nel comune Scandicci. Lo spossessamento è stato rinviato ad ottobre, quindi il presidio pacifico di stamattina ha raggiunto l’obiettivo principale: evitare che questa famiglia fosse ingiustamente tolta dalla sua abitazione. Questa vicenda s’inserisce in un complesso più ampio in quanto ci risulta che tutti i piani Peep Toscani, che abbiamo esaminato, il prezzo di convenzione non è stato rispettato. Verificheremo e ne chiederemo conto in ogni sede istituzionale opportuna. La legge c’è già, è il d.lgs 122/2005, bisogna semplicemente applicarla tutelando così l’acquirente. Intanto chiediamo alla amministrazione locale, attore principale deputato al controllo della regolare esecuzione della convenzione, di prendere posizione in tutela dei cittadini, anche alla luce delle sentenze del TAR e del Consiglio di stato che sanciscono in modo inequivocabile che il prezzo di convenzione deve essere rispettato. Una battaglia è vinta aiutateci a combattere le prossime.

Pubblicato da Movimento 5 Stelle Toscana su martedì 11 luglio 2017

I cittadini hanno manifestato la loro solidarietà ad un abitante di Scandicci sottoposto al quinto tentativo di spossessamento dell’abitazione dove resiede con la propria famiglia. Questa non è una lotta a favore di un singolo ma per ristabilire la legalità nel comune Scandicci. Lo spossessamento è stato rinviato ad ottobre, quindi il presidio pacifico di stamattina ha raggiunto l’obiettivo principale: evitare che questa famiglia fosse ingiustamente tolta dalla sua abitazione.

Questa vicenda s’inserisce in un complesso più ampio in quanto ci risulta che tutti i piani Peep Toscani, che abbiamo esaminato, il prezzo di convenzione non è stato rispettato. Verificheremo e ne chiederemo conto in ogni sede istituzionale opportuna. La legge c’è già, è il d.lgs 122/2005, bisogna semplicemente applicarla tutelando così l’acquirente.

Intanto chiediamo alla amministrazione locale, attore principale deputato al controllo della regolare esecuzione della convenzione, di prendere posizione in tutela dei cittadini, anche alla luce delle sentenze del TAR e del Consiglio di stato che sanciscono in modo inequivocabile che il prezzo di convenzione deve essere rispettato. Una battaglia è vinta aiutateci a combattere le prossime.

GABRIELE BIANCHI
ANDREA QUARTINI
VALERIO BENCINI (M5S Scandicci)