Nell’ultima variazione di bilancio la giunta regionale ha abrogato l’articolo “Concorso finanziario per interventi di edilizia residenziale pubblica” della legge regionale 82/2015, tagliando per l’erp 6.776.363,79 in tre anni e ogni ulteriore finanziamento successivo. Abbiamo votato ovviamente contro l’articolo in Commissione Sanità e Politiche sociali.

Faremo le barricate in Consiglio su questa vergogna. Il 97% degli aventi diritto casa popolare restano senza casa, per mancanza di fondi e la giunta regionale si permette di tagliare anche quel poco che c’era?

Tra l’altro il duo PD-Rossi spaccia l’operazione come una questione amministrativa – legata alla non volontà di Casa spa di contrarre mutui per l’ERP e quindi inutilità del contributo regionale per sostenere questo indebitamento – ma è tutta politica: qui c’erano quasi 7 milioni in tre anni per l’ERP che spariscono, come sparisce al momento ogni altro impegno finanziario futuro. Casa spa non sottoscriverà i mutui? Pace, la Regione dia quei soldi direttamente alle società di gestione del patrimonio ERP che devono fare gli interventi. Tagliare è togliere e quando si toglie per dare ad altro è solo una scelta politica.

Abbiamo 25mila famiglie esasperate, con quale faccia PD e MdP aggiungono al danno di non aver trovato i 100 milioni promessi, pure la beffa di togliere quel poco che era rimasto?

Andrea Quartini
Consigliere Portavoce in Regione Toscana,Vicepresidente del gruppo consiliare, Commissario della Terza Commissione (Sanità e politiche sociali).