Abbiamo letto l’articolo “Montevarchi, genitori morosi? A scuola per i bambini solo pane e olio. La sindaca: “Così facciamo pagare i furbetti”.

Un caso emblematico dell’immoralità di governo dei partiti, da sinistra a sinistra. Il PD uscente lascia, anche a Montevarchi, bilanci disastrosi da ripianare e il centrodestra, che gli subentra al governo, non si esime da segregare dei bambini per vetrina politica.

Una provocazione dirompente quanto intollerabile che ci ha sorpresi doppiamente, perché realizzata da una sindaca con competenze psicorelazionali e nutrizioniste.

Gli strumenti per contrastare la morosità colpevole, quando certificata, esistono. Capiamo dalle esperienze di Livorno e Carrara cosa significhi trovarsi coi conti in rosso per il malgoverno di PD e sodali. Ma invitiamo la Sindaca a tornare sui suoi passi quanto prima: il buon governo è sempre una sintesi matura tra rispetto della legalità e giustizia sociale. E segregare dei bambini, riducendo per giunta la qualità della loro nutrizione entro un servizio pubblico, non è né legale né giusto.

Andrea Quartini
Consigliere Portavoce in Regione Toscana,Vicepresidente del gruppo consiliare, Commissario della Terza Commissione (Sanità e politiche sociali).