Domani ore 12 in Consiglio regionale (sala 10) presentiamo a cittadini e stampa una proposta di legge cui teniamo particolarmente.

Negli ultimi anni le istituzioni hanno reso possibile una diffusione più capillare dei defibrillatori, salva-vita fondamentali, e noi stessi con la nostra prima iniziativa di restituzione ne abbiamo donati cento alla comunità toscana, dieci per provincia.

Manca un ultimo tassello per ottimizzare la situazione: la messa in rete di questi apparecchi, unita ad una procedura comunicativa in grado di ottimizzare tempi e modalità d’intervento. Esattamente quanto abbiamo formalizzato in proposta di legge e presentato in Consiglio regionale.

ANDREA QUARTINI