Ospedale di Arezzo, area chirurgia

Da mesi nell’area chirurgia dell’Ospedale di Arezzo manca un pezzo di controsoffitto. A pochi passi dalla sala operatoria ci sono due bei buchi, con tanto di cavi esposti. Un problema a livello di igiene e sicurezza che vorremmo sapere quando sarà risolto.

Sappiamo che questo caso, come il crollo del controsoffitto di lamiere a Le Scotte di Siena sono solo la punta dell’iceberg e per questo abbiamo chiesto a Saccardi l’elenco delle anomalie relative a “cedimenti strutturali” in edifici ASL registrate negli ultimi due anni. Vogliamo capire quante sono e come sono raccolte a livello centrale da chi è preposto al controllo. Perché il caso di Siena ci ha insegnato come la sola certificazione fornita dalla ditta esterna che fa i lavori non basti, e debba essere sempre verificata dalla dirigenza pubblica.

Ma soprattutto vogliamo capire con quale frequenza e modalità chi governa la sanità toscana controlli le strutture sanitarie. Perché prevenire è meglio che curare e senza conoscere i problemi è impossibile anche prevenirli.

Andrea Quartini
Consigliere Portavoce in Regione Toscana,Vicepresidente del gruppo consiliare, Commissario della Terza Commissione (Sanità e politiche sociali).