Il Consiglio regionale ha bocciato la nostra proposta di legge “Economia circolare per una Toscana a Rifiuti Zero”.

La maggioranza allargata sui rifiuti, PD MdP Lega Nord Forza Italia e Fratelli d’Italia, costringe i toscani a tenersi ancora per qualche anno discariche, inceneritori e conflitti di interesse già oggetto di inchieste penali importanti. Peccato, dovranno avere pazienza.

Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno, una volta al governo regionale avremo già una legge pronta, validata dagli uffici, che porterà la Regione in pochi anni a sfruttare i benefici occupazionali, ambientali e di salute pubblica di un ciclo virtuoso di gestione dei materiali.

GIACOMO GIANNARELLI